fbpx

Eccola! Attesa come non mai, pronta a inondare di colori e profumi il duro inverno che ci lasciamo alle spalle. È lei, la Primavera, la stagione della vita nuova. Il momento in cui un tripudio di fioriture ridipinge la realtà intorno a noi. Da sempre fonte di ispirazioni per poeti, pittori e cantanti, la Primavera di quest’anno assume un significato ancor più importante di quelle passate. Tutti noi infatti auspichiamo che, a seguito della campagna vaccinale in corso, presto sia possibile tornare a vivere nel pieno senso della parola, superando una volta per tutte la pandemia. Ad abbracciarci forte e a provare emozioni e sensazioni sopite nel lungo inverno del Covid. Vogliamo sfruttare questo primo numero 2021 di T.BIO News per dare un segnale di speranza e fiducia nel futuro. Per prima cosa, celebrando il ritorno della Primavera con una bellissima fotografia a tema: la faccia interna del pieghevole ospita infatti uno scatto eseguito in Tenuta dal professor Paolo Pasquinelli, biologo ed esperto naturalista, che ci regala la fioritura di un Corniolo.

Singolare come a fiori tanto delicati corrisponda un legno tra i più resistenti. Si racconta che i Greci realizzarono proprio col legno dei cornioli il celeberrimo cavallo di Troia. Ed è bello immaginare che così come al tempo il Corniolo servì a espugnare la città nemica, oggi possa essere simbolo capace di proiettarci fuori dall’in-verno. Siamo inoltre lieti di annunciare che proprio Pasqui-nelli sarà protagonista con i suoi scatti di un fotolibro dal titolo “Ambiente e Colori a Bellavista Insuese” che nelle prossime settimane andremo a pubblicare. È per noi motivo di grande orgoglio, sia per il pregio del lavoro svolto dall’autore, che per i tesori contenuti al suo interno, che rappresentano fedelmente il patrimonio naturalistico pre-sente all’interno della nostra Tenuta. Nell’auspicare che quanto prima sia possibile tornare a ospitarvi liberamente nei nostri spazi – a partire dal Lago Alberto la cui riapertura a breve è confermata – il fotolibro sarà comunque un modo per tornare a esplorare le meraviglie della Tenuta.
Infine, accanto al bello, il buono. Su questo numero di T.BIO News troverete brevi descrizioni dei nostri prodot-ti: olio e farine di grani antichi 100% biologici, dei quali gusto e genuinità sono lì a testimoniare la nostra passione per la terra che lavoriamo e nella quale viviamo. Ci auguriamo presto di tornare a goderci pic-nic e scam-pagnate con gli amici in Tenuta, magari assaporando una semplice quanto squisita bruschetta a base di pane e olio a km 0.
Intanto, all’insegna del bello e del buono che continue-remo a cercare di offrirvi…

Buona primavera a tutti!

Vi presentiamo il nostro olio extravergine di oliva “Olea”, ottenuto a seguito di un procedimento biologico al 100%. Fin dall’origine, con operazioni colturali quali la potatura manuale delle piante, passando per il costante monitoraggio, arrivando infine alla raccolta. È proprio grazie a un’attenta selezione di cultivar moraiolo, fran-toio e leccino che nasce il nostro olio. “Olea” è prodotto con olive raccolte esclusivamente all’interno della Tenuta Bellavista Insuese. Entro 24 ore dalla raccolta, realizzata esclusivamente a mano, le olive vengono im-mediatamente portate al frantoio, per il processo di fran-gitura a freddo meccanica. La passione che mettiamo nel raccogliere i frutti dei nostri olivi dà vita a un olio da assaporare fino all’ultima goccia.
Le nostre 3 qualità di farina biologica si basano sulla ma-cinazione a pietra di grani antichi. Dal grano Verna otte-niamo una farina dalle comprovate qualità nutrizio-nali, capace di dare vita a prodotti ottimi da consuma-re, nonché combattere il colesterolo cattivo (come testi-moniato da studi dell’Università di Firenze). Combinato con gli altri grani antichi coltivati nella nostra Tenuta, il Verna dà vita a un mix ideale per la panificazione. Dal grano Gentil Rosso in purezza ricaviamo invece una fa-rina di frumento tenero ottima per sfornare sia delizio-si dolci che sfiziose pizze. Quest’ultime, così come pa-ne e schiacciate, risultano particolarmente adatte alla farina derivante dalla macinazione a pietra del grano di qualità Triticum Turanicum, l’antenato del grano duro moderno.
  SCARICA LA FOTO DEL CORNUS MAS È UN RARISSIMO FIORE CHE PUOI TROVARE IN TENUTA