MyTBI

Iscriviti a MyTBI approfitta subito di:

  • Un’area riservata personale
  • Ricette esclusive
  • Promozioni dedicate
  • Gestione preferiti
  • Post raccomandati
  • Creazione di un tour personalizzato
20 Dicembre 2019

Interessante ritrovamento di “Gladiolus palustris Gaudin” presso le rive del Lago Alberto a Guasticce

A darne notizia la proprietà della Tenuta Bellavista Insuese, che ringrazia il biologo dottor Paolo Pasquinelli, autore della scoperta

La proprietà dell’Azienda Agricola Tenuta Bellavista Insuese di Guasticce è lieta di rendere noto che in data 4 giugno u.s., presso le rive del Lago Alberto, all’interno della Tenuta stessa, sono stati individuati dal biologo dottor Paolo Pasquinelli, tre esemplari fioriti di “Gladiolus palustris Gaudin”, distribuiti in circa 4 mq di un prato nel vicino sottobosco.
La pianta vascolare, detta anche “gladiolo di palude”, specie considerata abbastanza rara e a rischio moderato di estinzione, rappresenta «una preziosità da proteggere» come afferma il Dottor Pasquinelli, noto biologo livornese.
La notizia viene diffusa solo adesso perché lo scorso 12 dicembre il ritrovamento è stato definitivamente segnalato e pubblicato su wikiplantbase#Toscana, catalogo online delle piante vascolari della Toscana lanciato dai Proff. Bedini e Peruzzi del Dipartimento di Biologia dell’Università di Pisa.
«Per noi questa notizia è di grande orgoglio» ha dichiarato Sabina Vitarelli, titolare della Tenuta Bellavista Insuese «perché valorizza ulteriormente la specificità unica di quest’area facente parte dal 2016 della Riserva “M.A.B. UNESCO Selve Costiere di Toscana”. Ringrazio il Dottor Pasquinelli per la passione con cui da molto tempo studia l’ambiente della tenuta e personalmente gli sono doppiamente grata perché il ritrovamento della rara specie di gladiolo è avvenuto in concomitanza con il mio compleanno».
La Tenuta Bellavista Insuese valuterà di valorizzare, insieme al suddetto biologo, ulteriori forme di biodiversità presenti.
Dalla Bellavista Insuese tengono a sottolineare che «il ritrovamento del gladiolo palustre rappresenta un’ulteriore riprova delle peculiari virtù dell’ecosistema che si estende tra l’Oasi della Contessa a Stagno e le Colline di Guasticce, all’interno della nostra Tenuta».

Altre storie

INTERNO BIOSTE OSTERIA GUASTICCE

Osteria BIOSTE Giovedì 21 Maggio RIAPERTURA!

RIPARTIAMO 🍕🍗🍳 GIOVEDI’ 21 MAGGIO Osteria Biosté “riaccende il fuoco”♥️ Ci teniamo a precisare che la sala interna è allestita con le distanze di sicurezza stabilite dal decreto. Un menú digitale, di facile consultazione, vi permetterà di scegliere le vostre pietanze attraverso lo smartphone! L’ambiente è continuamente sanificato! Insomma… è tutto...

DEFINITIVA_Tenuta-Bellavista-1_Dicembre_rid

LABORATORIO DI PANIFICAZIONE con VETRINA TOSCANA

Questa domenica SPECIALE laboratorio di panificazione in collaborazione con VETRINA TOSCANA e COOPERATIVA ITINERA. Ci sono ancora posti disponibili!!  Per info e/o prenotazioni 393 1457100 – info@tenutabellavistainsuese.it

news-lucciole

Tra le lucciole

Ritrovo ore 19,00 presso il Lago Alberto: Laboratorio del riciclo per genitori e bambini Proiezione “Vita segreta delle lucciole” Cena al sacco Passeggiata immersi tra le lucciole! INIZIATIVA SU PRENOTAZIONE AD ESAURIMENTO POSTI! cell. 338/5259192 e-mail: asscultgaia@gmail.com Contributo iniziativa: 5€ a testa (fino a 5 anni gratis) Quota accesso...

Prenota